Mostra – Miles Aldrige: Doll Face

dollface

Miles Aldrige
Doll Face
Hamiltons Gallery
2 aprile – 10 maggio 2009

Aldridge ci conduce in un mondo surreale e patinato, in cui le modelle sembrano corpi inerti che seguono una sceneggiatura. Fotogrammi estratti da film mai girati, le fotografie trasudano un disperato bisogno estetico che non riesce a soddisfarsi mai.

Il colore è materia fisica che riempie l’immagine e ne diventa il soggetto principale assieme al dettaglio: le unghie laccate, le scarpe e i capelli che è facile scambiare per sculture.

Critica del bombardamento mediatico che ci vuole trasformare in marionette del teatro della moda e della vuota estetica oppure soltanto riflessione sulla surreale convergenza tra l’immaginario patinato e l’imperfetta vita quotidiana?

Se la domanda non ammette risposta immediata, né tantomeno definitiva, è indiscutibile l’ironia presente in ogni scatto: il sorriso nasce dall’audace uso dei cliché e degli stereotipi per oltrepassarli, ma anche per renderli forse ancor più subdolamente attraenti.

Gli adulti si trasformano in bambole per soddisfare il proprio e l’altrui bisogno estetico indotto, fino a diventare caricature di se stessi ed essere intrappolati in un film di David Lynch.

Steidl ha da poco pubblicato Miles Aldridge: Pictures for Photographs, un grande libro che raccoglie fotografie e disegni. I disegni sono particolarmente interessanti perchè rivelano in crudele imperfezione le idee dell’artista in formazione e i dettagli orchestrati con premeditazione.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s