Into the nowhere

2001.

No, non Odissea nello Spazio, bensì un trekking memorabile di nove giorni, insieme ad un mio amico anglo-tedesco.

Questa foto ritrae il primo tramonto, il primo bivacco, un passo vicino a Bardonecchia a circa tremila metri d’altitudine. Cinque ore di salita a partire da Rochemolles, 1600m. L’inizio di un’avventura, tanta fiducia e aspettativa, ma anche timore di esserci imbarcati in qualcosa oltre le nostre possibilità. Ma alla fine è stato solamente mettere un piede dopo l’altro e godersi l’incredibile paessaggio che si svelava intorno a noi. Non sapevamo dell’esistenza di questo bivacco. La tenda era ancora umida della pioggia della notte prima in campeggio in Valle Stretta. Il bivacco era nuovo. Legno che sapeva ancora di resina. Accogliente e caldo. Morbidi materassi e pesanti coperte. La nuvole che salivano dal fondovalle e ricoprivano come un’enorme piumino la Val Susa. Noi galleggiavamo sopra, come sospesi in un mondo al di là del tempo. Ma assaporavamo il lento ruotare del pianeta seguendo l’arco del sole che lentamente calava infilandosi sotto opache coltri di nebbia.

La fatica era terminata, rimaneva da meditare sulla purezza della natura che aveva deciso di accoglierci così dolcemente…

2001. Passo Galambra. Alpi. Tramonto. Trekking.

One thought on “Into the nowhere

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s