Giovedì 30 dicembre 2004



Noodles Cafè: ispirato al capolavoro di Sergio Leone, C’era una volta in America, ci prova, ma non ci riesce, a ricostruire l’atmosfera dei club americani dove jazzisti neri suonavano nell’aria fumosa e gangster, con bicchieri di whisky in mano, discutevano di potere e assassinii. Non ci riesce perché le luci sono squallide, vanno meglio per una bettola di portuali. Non ho niente contro di esse, sono solo inappropriate.

Altro punto dolente è il colore della tovaglia e dei centrini dei tavolini per il ristorante: uno smorto verde pallido che male si addice ai colori scuri delle pareti e delle tende. In più il bianco della pezza centrale è troppo chiaro, stride con l’atmosfera che vorrebbe affermarsi.


Comunque ci hanno servito un ottimo vino, un Dolcetto di Dogliani dell’azienda Scolca: Corpo robusto, profumo che stenta ad uscire, ma dall’aroma fruttoso, color rosso intenso. Peccato per il prezzo: cinque euro sono un po’ tanti per un unico bicchiere.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s