domenica 26 dicembre 2004

Apro Firefox e leggo le ultime notizie su Repubblica.it. Così vengo a sapere del catastrofico terremoto di magnitudo 8,9 Richter che ha scatenato immani tsunami sulle coste asiatiche, provocando migliaia di morti.

Ma io stanotte ho proprio sognato di un’onda anomala che si abbatteva su un piccolo monolocale appeso ad una scogliera, dove mi stavo intrattenendo con alcuni amici. L’imponente massa d’acqua travolse la struttura, sradicandola dalla roccia. Venivano trascinati in mare, la stanza roteava e cadevamo per terra, che adesso era il soffitto, poi la parete laterale. Temendo il peggio, mentre l’acqua non filtrava ancora, cercavo una fessura, un varco, da cui uscire e scappare in mare, sperando che poi non fossi lacerato dalla forza dell’onda.

Il terremoto reale è avvenuto all’ 1.59 della notte italiana. E’ lecito pensare ad un collegamento telepatico con quello che stava realmente succedendo? Oppure è una mera coincidenza esaltata dalle dimensioni apocalittiche dell’avvenimento?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s